Internazionale

Giochi Europei: Bruno d'argento, niente pass olimpico per gli uomini

images/news_2023/European_Games_Cracovia/Marco_Bruno_1.jpg

Dopo l'oro di Elisa Roner di ieri, oggi l'Italia sale ancora sul podio nel compound ai Giochi Europei grazie alle frecce di Marco Bruno che si merita un grande argento perdendo solo in finale 146-144 contro lo slovacco Bosansky.

L'Italia dell'arco chiude così la competizione con sei medaglie, le altre sono l'oro a squadre di Alessandro Paoli, Federico Musolesi e Mauro Nespoli, l'oro individuale compound di Elisa Roner, il bronzo olimpico del terzetto femminile con Chiara Rebagliati, Tatiana Andreoli e Lucilla Boari, il bronzo mixed team compound con il duo Roner-Bruno e un altro bronzo con Chiara Rebagliati nell'individuale che vale anche il pass azzurro femminile individuale per i Giochi Olimpici di Parigi 2024.

Non riescono invece a centrare le finali e quindi non ottengono il pass individuale per le Olimpiadi Alessandro Paoli e Mauro Nespoli impegnati oggi nelle eliminatorie del ricurvo. I due azzurri escono entrambi agli ottavi di finale perdendo il match contro l'olandese Wijler 6-4 e il tedesco Unruh 6-2. L'arciere tedesco ha poi vinto l'oro superando lo spagnolo Alvarino Garcia 6-2. Un primo posto che vale il pass per Parigi. L'altra qualificazione se l'è guadagnata il moldavo Olaru pur perdendo la finale per il bronzo 7-1 con lo spagnolo Acha. La Spagna aveva infatti già ottenuto un pass per gli uomini e uno per le donne avendo vinto la gara mixed team del ricurvo.  

Il prossimo appuntamento per cercare la qualificazione per Parigi 2024 sarà il Mondiale di Berlino, in programma a inizio agosto, che metterà in palio i primi pass a squadre.

LA CAVALCATA DI MARCO BRUNO - Una vera e propria impresa è quella di Marco Bruno del compound. L'arciere della Nazionale ai quarti di finale elimina il favorito della vigilia, Mike Schloesser, olandese numero uno del mondo e soprannominato "Mister Perfect" per la sua precisione di tiro. L'azzurro non si fa intimorire e piazza la zampata allo shoot off; dopo il 148-148 delle cinque volée entrambe le frecce finiscono sul 10 ma quella di Bruno è più vicina al centro e vale il passaggio in semifinale. La seconda vittima del grande momento dell'arciere piemontese è il polacco Lukasz Przybylski che cede 145-144.
L'unica sconfitta dei Giochi Europei per il compoundista italiano arriva nella finalissima contro lo slovacco Joezef Bosansky, che in questa stagione conta anche un oro in Coppa del Mondo. L'azzurro regge l'urto nel primo parziale (28-28), poi va sotto nel secondo (30-29) e non riuscirà più a recuperare perché l'avversario lascia solo le briciole. La terza volée finisce ancora in parità (29-29), la quarta va a Bosansky (29-28) mentre Bruno prova a mettere pressione con un "30" ma l'avversario risponde con altre tre frecce sul "10" e vince 146-144.

PAOLI FUORI A TESTA ALTA - Non riesce a superare gli ottavi di finale Alessandro Paoli che perde la sfida contro l'olandese Steve Wijler, nono della classifica mondiale e numero sette del tabellone. L'azzurro lotta dopo aver perso il primo set 28-27, pareggia i due successivi a quota 28 e nel quarto torna in partita con il 29-28 che rimanda il verdetto al quinto set. Le ultime tre frecce però sono a favore dell'olandese che vince 28-27 e chiude i conti con il risultato di 6-4

ANCHE NESPOLI FUORI AGLI OTTAVI - Finisce al primo scontro giornaliero anche la corsa di Mauro Nespoli che perde la sfida contro il tedesco Florian Unruh che parte meglio vincendo il primo set 28-25. L'azzurro rientra subito in gara con il 29-26 del secondo parziale, ma poi perde le successive due tornate di frecce 28-27 e 29-28 dicendo addio alla qualificazione ai quarti di finale con il tabellone che segna 6-2 per Unruh, che ha poi proseguito la sua corsa fino alla conquista dell'oro e della qualificazione olimpica.